Il mio ortobio

ortobio

La primavera si avvicina, non farti trovare impreparato, segui il corso teorico e pratico per imparare a coltivare e gestire proficuamente il tuo orto secondo l’approccio biologico.

Prosegue e si rafforza il “progetto ortobio” del circolo legambiente di Limena: alla scuola permanente di orticoltura biologica proporremo non solo il corso tradizionale, in partenza in primavera, ma altri laboratori e occasioni di approfondimento e socialità da primavera ad autunno inoltrato. Qui il programma del primo corso in partenza per il quale sono già aperte le iscrizioni.

ILMIO ORTOBIO 2017 legambiente Limena.pdf

Scuola orticoltura

Ma cosa accade nelle nostre campagne?

Con il dossier STOP PESTICIDI di Legambiente abbiamo un quadro della situazione sempre aggiornato. Nonostante la crescente diffusione di tecniche agronomiche sostenibili, l’uso dei prodotti chimici per l’agricoltura in Italia rimane significativo: sebbene nel complesso tra il 2010 e il 2013 si sia registrato un trend di diminuzione dell’uso pari al 10%, nel 2014 si è registrata una inversione di tendenza e il consumo di prodotti chimici nelle campagne è tornato a crescere, passando da 118 a circa 130 mila tonnellate rispetto all’anno precedente. In particolare, nel 2014, sono stati distribuiti circa 65 mila tonnellate (T) di fungicidi (10,3 mila T in più rispetto al 2013), 22,3 mila T di insetticidi e acaricidi, 24,2 mila T di erbicidi e infine 18,2 mila T di altri prodotti. Nel complesso, l’Italia si piazza al terzo posto in Europa nella vendita di pesticidi (con il 16,2%), dopo Spagna (19,9%) e Francia (19%), piazzandosi però al secondo posto per l’impiego di fungicidi.

In positivo, però, va segnalata la crescita delle aziende agricole che scelgono di non far ricorso ai pesticidi e di produrre secondo i criteri biologici e biodinamici, seguendo forme di agricoltura legate alle vocazioni dei territori, operando per salvaguardare le risorse naturali e la biodiversità grazie alla ricerca e all’innovazione. La superficie agricola biologica in Italia, infatti, tra il 2014 e il 2015 ha registrato un aumento del 7,5%.

 

 

 

loading